Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Il monaciello di Napoli ; Il fantasma - Anna Maria Ortese ; con una nota di Giuseppe Iannaccone

A cura del Circolo di lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana che ha commentato questo testo durante il settimo incontro del 5 Aprile 2024.
Questo racconto ha lasciato ad alcune persone un grande senso di incompiutezza; per altre invece, si è rivelata una lettura “magica”.
La Ortese ci parla di Napoli attraverso il fantastico e leggendo Il Monaciello sembra di non sapere mai quando inizia la realtà e finisce il sogno; molte persone tra noi hanno trovato il modo di scrivere dell’autrice come straordinariamente evocativo, lirico e visionario. Abbiamo molto apprezzato anche la figura di Margherita bambina, colei che si accorge del Monaciello, che lo vede e che a suo modo se ne prende cura.

Il monaciello di Napoli - Anna Maria Ortese

A cura del Circolo di lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana che ha commentato questo testo durante il settimo incontro del 5 Aprile 2024.
Questo racconto ha lasciato ad alcune persone un grande senso di incompiutezza; per altre invece, si è rivelata una lettura “magica”.
La Ortese ci parla di Napoli attraverso il fantastico e leggendo Il Monaciello sembra di non sapere mai quando inizia la realtà e finisce il sogno; molte persone tra noi hanno trovato il modo di scrivere dell’autrice come straordinariamente evocativo, lirico e visionario. Abbiamo molto apprezzato anche la figura di Margherita bambina, colei che si accorge del Monaciello, che lo vede e che a suo modo se ne prende cura.

Il monaciello di Napoli - Anna Maria Ortese

A cura del Circolo di lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana che ha commentato questo testo durante il settimo incontro del 5 Aprile 2024.
Questo racconto ha lasciato ad alcune persone un grande senso di incompiutezza; per altre invece, si è rivelata una lettura “magica”.
La Ortese ci parla di Napoli attraverso il fantastico e leggendo Il Monaciello sembra di non sapere mai quando inizia la realtà e finisce il sogno; molte persone tra noi hanno trovato il modo di scrivere dell’autrice come straordinariamente evocativo, lirico e visionario. Abbiamo molto apprezzato anche la figura di Margherita bambina, colei che si accorge del Monaciello, che lo vede e che a suo modo se ne prende cura.

Il Monaciello di Napoli ; Il fantasma - Anna Maria Ortese ; con una nota di Giuseppe Iannaccone

A cura del Circolo di lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana che ha commentato questo testo durante il settimo incontro del 5 Aprile 2024.
Questo racconto ha lasciato ad alcune persone un grande senso di incompiutezza; per altre invece, si è rivelata una lettura “magica”.
La Ortese ci parla di Napoli attraverso il fantastico e leggendo Il Monaciello sembra di non sapere mai quando inizia la realtà e finisce il sogno; molte persone tra noi hanno trovato il modo di scrivere dell’autrice come straordinariamente evocativo, lirico e visionario. Abbiamo molto apprezzato anche la figura di Margherita bambina, colei che si accorge del Monaciello, che lo vede e che a suo modo se ne prende cura.

Storie di Obaba - Bernardo Atxaga ; traduzione di Paola Tomasinelli

A cura del Circolo di lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana che ha commentato questo libro nel suo incontro di venerdì 1 marzo 2024.
Il libro di questo mese è stato scelto perché sapevamo che l’autore sarebbe stato ospite alla terza edizione di Testo, fiera fiorentina dedicata al libro e all’editoria, a cui alcune e alcuni di noi hanno partecipato; dalla nostra discussione è emerso come conoscere l’autore ci abbia aiutate/i a sentirci più coinvolte e coinvolti nella lettura.
La maggior parte delle persone tra noi ha espresso un giudizio molto positivo sul libro: sono piaciute, in particolare, la ricercatezza del linguaggio e il maneggiamento della lingua, ma anche il fatto che sia risultato come un libro “a puzzle”, i cui pezzi alla fine sembrano incastrarsi perfettamente. Altre persone, invece, si aspettavano un libro diverso, magari più focalizzato sulla storia dei Paesi Baschi; qualcuno tra noi è rimasto spiazzato dalla struttura, trovandola faticosa e poco fluida.
Sicuramente è stato davvero piacevole incontrare l’autore partecipando insieme ad una fiera di settore.

Obabakoak - Bernardo Atxaga ; traduzione di Sonia Piloto di Castri

A cura del Circolo di lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana che ha commentato questo libro nel suo incontro di venerdì 1 marzo 2024.
Il libro di questo mese è stato scelto perché sapevamo che l’autore sarebbe stato ospite alla terza edizione di Testo, fiera fiorentina dedicata al libro e all’editoria, a cui alcune e alcuni di noi hanno partecipato; dalla nostra discussione è emerso come conoscere l’autore ci abbia aiutate/i a sentirci più coinvolte e coinvolti nella lettura.
La maggior parte delle persone tra noi ha espresso un giudizio molto positivo sul libro: sono piaciute, in particolare, la ricercatezza del linguaggio e il maneggiamento della lingua, ma anche il fatto che sia risultato come un libro “a puzzle”, i cui pezzi alla fine sembrano incastrarsi perfettamente. Altre persone, invece, si aspettavano un libro diverso, magari più focalizzato sulla storia dei Paesi Baschi; qualcuno tra noi è rimasto spiazzato dalla struttura, trovandola faticosa e poco fluida.
Sicuramente è stato davvero piacevole incontrare l’autore partecipando insieme ad una fiera di settore.

Memorie di Adriano seguite dai Taccuini di appunti - Marguerite Yourcenar ; a cura di Lidia Storoni Mazzolani

A cura del Circolo di Lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana. Incontro del 2 febbraio 2024.
Alcune persone tra noi avevano già letto questo libro tanti anni fa e hanno condiviso con il gruppo la differenza di impressioni tra quella prima lettura indietro nel tempo e la rilettura di oggi.
Abbiamo capito che forse avremmo avuto bisogno di più tempo per la lettura di un libro come questo, così consistente, denso e ricco di informazioni da “digerire”.
Tra noi c’è stato chi lo ha inteso come un romanzo storico e chi invece come un saggio e ancora, chi ha particolarmente amato il rapporto di amicizia tra Adriano e Plotina e il linguaggio con cui questo è narrato.
In generale possiamo dire che per molte e molti di noi è stata una lettura appagante, mentre per alcune/i è risultata propria ostica.

Memorie di Adriano - Marguerite Yourcenar

A cura del Circolo di Lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana. Incontro del 2 febbraio 2024.
Alcune persone tra noi avevano già letto questo libro tanti anni fa e hanno condiviso con il gruppo la differenza di impressioni tra quella prima lettura indietro nel tempo e la rilettura di oggi.
Abbiamo capito che forse avremmo avuto bisogno di più tempo per la lettura di un libro come questo, così consistente, denso e ricco di informazioni da “digerire”.
Tra noi c’è stato chi lo ha inteso come un romanzo storico e chi invece come un saggio e ancora, chi ha particolarmente amato il rapporto di amicizia tra Adriano e Plotina e il linguaggio con cui questo è narrato.
In generale possiamo dire che per molte e molti di noi è stata una lettura appagante, mentre per alcune/i è risultata propria ostica.

Memorie di Adriano - Marguerite Yourcenar

A cura del Circolo di Lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana. Incontro del 2 febbraio 2024.
Alcune persone tra noi avevano già letto questo libro tanti anni fa e hanno condiviso con il gruppo la differenza di impressioni tra quella prima lettura indietro nel tempo e la rilettura di oggi.
Abbiamo capito che forse avremmo avuto bisogno di più tempo per la lettura di un libro come questo, così consistente, denso e ricco di informazioni da “digerire”.
Tra noi c’è stato chi lo ha inteso come un romanzo storico e chi invece come un saggio e ancora, chi ha particolarmente amato il rapporto di amicizia tra Adriano e Plotina e il linguaggio con cui questo è narrato.
In generale possiamo dire che per molte e molti di noi è stata una lettura appagante, mentre per alcune/i è risultata propria ostica.

Memorie di Adriano seguite dai taccuini di appunti - Marguerite Yourcenar ; a cura di Lidia Storoni Mazzolani

A cura del Circolo di Lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana. Incontro del 2 febbraio 2024.
Alcune persone tra noi avevano già letto questo libro tanti anni fa e hanno condiviso con il gruppo la differenza di impressioni tra quella prima lettura indietro nel tempo e la rilettura di oggi.
Abbiamo capito che forse avremmo avuto bisogno di più tempo per la lettura di un libro come questo, così consistente, denso e ricco di informazioni da “digerire”.
Tra noi c’è stato chi lo ha inteso come un romanzo storico e chi invece come un saggio e ancora, chi ha particolarmente amato il rapporto di amicizia tra Adriano e Plotina e il linguaggio con cui questo è narrato.
In generale possiamo dire che per molte e molti di noi è stata una lettura appagante, mentre per alcune/i è risultata propria ostica.

Memorie di Adriano - Marguerite Yourcenar

A cura del Circolo di Lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana. Incontro del 2 febbraio 2024.
Alcune persone tra noi avevano già letto questo libro tanti anni fa e hanno condiviso con il gruppo la differenza di impressioni tra quella prima lettura indietro nel tempo e la rilettura di oggi.
Abbiamo capito che forse avremmo avuto bisogno di più tempo per la lettura di un libro come questo, così consistente, denso e ricco di informazioni da “digerire”.
Tra noi c’è stato chi lo ha inteso come un romanzo storico e chi invece come un saggio e ancora, chi ha particolarmente amato il rapporto di amicizia tra Adriano e Plotina e il linguaggio con cui questo è narrato.
In generale possiamo dire che per molte e molti di noi è stata una lettura appagante, mentre per alcune/i è risultata propria ostica.

Memorie di Adriano seguite dai Taccuini di appunti - Marguerite Yourcenar ; traduzione di Lidia Storoni Mazzolani

A cura del Circolo di Lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana. Incontro del 2 febbraio 2024.
Alcune persone tra noi avevano già letto questo libro tanti anni fa e hanno condiviso con il gruppo la differenza di impressioni tra quella prima lettura indietro nel tempo e la rilettura di oggi.
Abbiamo capito che forse avremmo avuto bisogno di più tempo per la lettura di un libro come questo, così consistente, denso e ricco di informazioni da “digerire”.
Tra noi c’è stato chi lo ha inteso come un romanzo storico e chi invece come un saggio e ancora, chi ha particolarmente amato il rapporto di amicizia tra Adriano e Plotina e il linguaggio con cui questo è narrato.
In generale possiamo dire che per molte e molti di noi è stata una lettura appagante, mentre per alcune/i è risultata propria ostica.

Memorie di Adriano, seguite dai Taccuini di appunti - Marguerite Yourcenar ; a cura di Lidia Storoni Mazzolani

A cura del Circolo di Lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana. Incontro del 2 febbraio 2024.
Alcune persone tra noi avevano già letto questo libro tanti anni fa e hanno condiviso con il gruppo la differenza di impressioni tra quella prima lettura indietro nel tempo e la rilettura di oggi.
Abbiamo capito che forse avremmo avuto bisogno di più tempo per la lettura di un libro come questo, così consistente, denso e ricco di informazioni da “digerire”.
Tra noi c’è stato chi lo ha inteso come un romanzo storico e chi invece come un saggio e ancora, chi ha particolarmente amato il rapporto di amicizia tra Adriano e Plotina e il linguaggio con cui questo è narrato.
In generale possiamo dire che per molte e molti di noi è stata una lettura appagante, mentre per alcune/i è risultata propria ostica.

Memorie di Adriano, seguite dai Taccuini di appunti - Marguerite Yourcenar

A cura del Circolo di Lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana. Incontro del 2 febbraio 2024.
Alcune persone tra noi avevano già letto questo libro tanti anni fa e hanno condiviso con il gruppo la differenza di impressioni tra quella prima lettura indietro nel tempo e la rilettura di oggi.
Abbiamo capito che forse avremmo avuto bisogno di più tempo per la lettura di un libro come questo, così consistente, denso e ricco di informazioni da “digerire”.
Tra noi c’è stato chi lo ha inteso come un romanzo storico e chi invece come un saggio e ancora, chi ha particolarmente amato il rapporto di amicizia tra Adriano e Plotina e il linguaggio con cui questo è narrato.
In generale possiamo dire che per molte e molti di noi è stata una lettura appagante, mentre per alcune/i è risultata propria ostica.

Memorie di Adriano seguite dai taccuini di appunti - Marguerite Yourcenar ; a cura di Lidia Storoni Mazzolani

A cura del Circolo di Lettura Muriel Spark di Civitella in val di Chiana. Incontro del 2 febbraio 2024.
Alcune persone tra noi avevano già letto questo libro tanti anni fa e hanno condiviso con il gruppo la differenza di impressioni tra quella prima lettura indietro nel tempo e la rilettura di oggi.
Abbiamo capito che forse avremmo avuto bisogno di più tempo per la lettura di un libro come questo, così consistente, denso e ricco di informazioni da “digerire”.
Tra noi c’è stato chi lo ha inteso come un romanzo storico e chi invece come un saggio e ancora, chi ha particolarmente amato il rapporto di amicizia tra Adriano e Plotina e il linguaggio con cui questo è narrato.
In generale possiamo dire che per molte e molti di noi è stata una lettura appagante, mentre per alcune/i è risultata propria ostica.