Community » Forum » Recensioni

Il padrone
0 1
Parise, Goffredo

Il padrone

Torino : UTET, c2007

20 Visite, 1 Messaggi

Ho preso in prestito questo libro dopo aver guardato un documentario della Rai su Goffredo Parise. Prima della trasmissione televisiva, non avevo mai sentito parlare di Parise ne delle sue opere e devo dire che è un gran peccato non averlo conosciuto prima.
Il romanzo "Il padrone" viene presentato dalla critica (ma anche da Wikipedia) come un esempio della letteratura industriale degli anni '60, in cui viene descritta la vita alienante della fabbrica e degli uffici amministrativi, tuttavia, a mio avviso, il libro non è solo questo. Se è vero che l'autore pone l'attenzione sulla vita all'interno di un'azienda commerciale, dall'altro lato lo fà sempre dal punto di vista dell'interiorità del protagonista e degli effetti che il lavoro e la "macchina" amministrativa hanno sulla sua esistenza anche al di fuori del luogo di lavoro. Proprio per questo, credo che sia più appropriato dire che "Il padrone" appartiene al filone esistenzialista, più che a quello della letteratura industriale.
Aldilà delle etichette, il romanzo è scritto con un linguaggio semplice ma anche ricco di significati. Quello che colpisce di più è la vena poetica che scorre sotto la prosa: la sensazione che la descrizione della vita dell'azienda e delle persone che vi lavorano rimandi ad altro, come se fosse una grande metafora della vita di tutti noi, lavoratori e non.
Credo che Parise debba essere riscoperto e che gli vada attribuito il giusto valore al pari di autori come Buzzati, Moravia, Svevo e Calvino.

  • «
  • 1
  • »

2 Messaggi in 2 Discussioni di 2 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.